IL PRIMO BACIO

Era l’estate del 1982, la fine dell’estate, quando da noi le serate diventano tiepide e l’umidità della notte ricopre i campi. Era tempo di festa de l’Unità, tempo di amori acerbi, di avventure nate tra una braciola e un piatto di patate fritte. Ho pochi ricordi di quel tempo, ma quelli che hanno attraversato immutati gli anni sono impressi nella … Continua a leggere

NAXOS 4 AGOSTO 2001

………. Silenzio e rumori lontani e luci e luna piena  e  risate perse nel vento, vento, quasi che il tutto svanisse senza vento. Soffio vitale che annienta prospettive e allontana ogni certezza . Vorrei capirla questa terra , come vorrei capire la mia , così lontana , così fertile eppure così arida, così cieca di bellezza , che qui è … Continua a leggere

RICONOSCERSI

Quanto segue è il racconto di fatti accaduti tra l'estate e l'autunno 2004, che rappresentano un esempio di come il vivere ci conduca a trovare quelle persone e quei dettagli in grado di svelarci il nostro cammino. Il traghetto arriva sull'isola di Amorgos alle 2 di notte… conosco l'isola, ci sono già stato 3 anni prima. La strada è buia, … Continua a leggere

GRAZIE PER LE BELLE PAROLE

E' curioso -vorrei dire "incredibile"- come gli eventi negativi siano in grado di rigettarci  in quello stato di attenzione vigile, che tende a sopirsi nel vivere quotidiano… Voglio premettere che questo per me è un periodo particolarmente duro… lavoro 12-13 ore al giorno senza avere un reale tornaconto… diciamo che mi sto muovendo per avviare una nuova attività,  ma al … Continua a leggere

ASSENZA

Come avevo accennato, nei mesi a venire, la mia presenza sul blog sarà un po' diluita…. Un po' per via del fatto che avrò solo il cellulare come strumento di navigazione in internet… e un po' perchè alcuni impegni assunti ridurranno notevolmente il tempo a mia disposizione. Spero comunque di trovare dei momenti da dedicare alla lettura dei vostri post … Continua a leggere

LA FULARADA

Dire che è stato un anno semplice, quello passato, è  come esportare cioccolato in svizzera… una follia…  d'altra parte sto parlando di me…della mia vita che di tranquillo ha avuto solo l'apparenza e forse nemmeno quella… Così, terminato il ciclo di quattro stagioni, che mi hanno visto patire, sfidare, combattere, e cercare a nervi scoperti la luce della conoscenza, ho … Continua a leggere

IMPREVISTO NATALE

-A Emma-Ci sono giorni in cui mi aspetto che il mondo parli con me…. che smetta per un attimo i panni comodi della società perfetta, e si mostri  ai miei occhi… attraverso un colore del cielo, o un falco immobile nell'aria, o una persona speciale…. E' come avere fame…. quella vera…. di chi ha camminato per giorni nel deserto, e … Continua a leggere

PAROS ESTATE 2005

Ho incontrato il mio maestro, prima di partire, come sempre per caso, su una strada. Lui trasportava in auto alcuni oggeti provenienti dalla casa di suo padre ed io mi recavo in città per gli ultimi acquisti necessari al viaggio. La strada era rimasta chiusa per un anno  a causa di grandi opere viarie che si erano protratte più del … Continua a leggere

DIGIUNO

stasera ho dimenticato di cenare… sto cercando di mettere giù il racconto delle vacanze di questa estate partendo dal diario che ho tenuto… Non è la prima volta che ci provo, ma nei mesi passati i ricordi erano troppo vivi e il non essere più là, mi impediva di rivisitarli… Ora è il momento giusto!

TECNOLOGIA

le macchine lavorano per noi…un giorno non lontano penseranno per noi….avranno nomi comuni…parleranno con noi… ci daranno compagnia, amore, fedeltà, sicurezza…. si piegheranno ad ogni nostro leggero capriccio…. Quel giorno sarà un grade giorno… perchè finalmente qualcuno si accorgerà di cosa significa amare, desiderare, sapere… Quel giorno finalmente qualcuno saprà cosa significa… essere!